DAL GRECO ANTICO, ἀρχιτεκτονία

L’architettura è la disciplina che ha come scopo l’organizzazione dello spazio a qualsiasi scala, ma principalmente quella in cui vive l’essere umano. Semplificando si può dire che essa attiene principalmente alla progettazione e costruzione di un immobile o dell’ambiente costruito

Con la comparsa di caratteri estetici si ebbe la nascita dell’architettura anche come arte visiva, dotata però di proprie caratteristiche peculiari. Sarebbe riduttivo anche parlare di valori estetici in quanto una buona architettura è spesso frutto di valori etici e di uno studio antropologico.

ἀρχιτεκτονία, dal greco antico, definendone la qualità instrinseca di questa arte

Architettura” deriva da architetto, termine derivato nelle lingue occidentali dal latino architectus, ma di origine greca: ἀρχιτέκτων (pronuncia architéktōn), parola composta dai termini ἀρχή (árche) e τέκτων (técton) che significa “ingegnere”, “capo costruttore”, “primo artefice” o proprio “architetto”.

Il primo termine, ἀρχή – connesso con ἀρχειν (árchein), “principiare”, “comandare” –, esprime in greco antico il significato di “impresa”, “partenza”, “origine”, “fondazione” o “guida”. Introdotto da Anassimandro, ἀρχή trova nella Metafisica di Aristotele la sua prima completa definizione, conservatasi fino alla modernità.

Aristotele distingue almeno sei accezioni del termine, riconducibili ai due significati principali di ἀρχή, ossia primo per importanza o primo in ordine temporale. Quando primato valoriale e primato temporale coincidono, ἀρχή esprime la divinità: Dio come massimo valore e causa prima di tutte le cose. Il secondo termine, τέκτων (técton), richiama diversi significati, tra i quali “inventare”, “creare”, “plasmare”, “costruire”: il fare tecnico ma anche l’arte.

LA NOSTRA IDEA DI ARCHITETTURA

Le nostre storie

Contattaci

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca